Quando:
25 gennaio 2020@09:00–11:00
2020-01-25T09:00:00+01:00
2020-01-25T11:00:00+01:00
Dove:
Aula Magna, Liceo Cantonale
6900 Lugano
Contatto:
Marco Celoria

L’Accademia di Psicoterapia Psicoanalitica della Svizzera italiana,

il Seminario Psicoanalitico della Svizzera italiana,

il Servizio medico-psicologico dell’Organizzazione sociopschiatrica cantonale

hanno il piacere di invitarvi alla conferenza pubblica

 

“Essere madri in esilio. Ricostruire dei nuovi legami”

Ciclo di seminari dal filone tematico: “Psicoanalisi e maternità”

 

Relatrice:

Prof.ssa Maria Rose Moro

Neuropsichiatra infantile e Psicoanalista

La conferenza si terrà in francese con traduzione simultanea

 

Maria Rose Moro Neuropsichiatra infantile, Psicoanalista, Dottore in Medicina e in Scienze Umane, Primario del Servizio di Psichiatria dell’Adolescente, Ospedale “Cochin” di Parigi. Ha creato e dirige le Consultazioni transculturali del bambino e della sua famiglia all’Ospedale Avicenne a Bobigny (in provincia di Parigi) e all’ospedale Cochin (a Parigi). Professore di psichiatria del bambino e dell’adolescente all’Università di Parigi 5 Descartes-Sorbonne Paris Cité. Dirige l’Unità di ricerca «Méthodes et Cultures» Inserm, Parigi, ha pubblicato numerosi libri, manuali, trattati e articoli di etnopsichiatria in francese, inglese, italiano, spagnolo.

 

Tema: attualmente psicoterapeuti, medici ed operatori dei Servizi socio-sanitari accolgono sempre più frequentemente donne e bambini reduci da esperienze migratorie di violenze traumatiche vissute nel paese da cui sono fuggite o nel percorso migratorio. Le sofferenze delle madri e dei loro figli si riattualizzano lontano dai legami famigliari e collettivi costituenti il senso di appartenenza identitaria e si esprimono con sintomatologie e modalità a noi “straniere” di cui è difficile coglierne il senso. Questo senso viene condiviso nella relazione terapeutica per poter costruire un percorso che risulti essere protettivo e che non sia invalidante o stigmatizzante nel suo divenire…